emet 

di MADDALENA CELANO

da: http://www.ilsudest.it 

La premiazione il 7 maggio a Cerignola (Foggia)

Con piacere e soddisfazione informiamo le nostre lettrici e i nostri lettori che è il romanzo “Emèt il dovere della verità” risulta vincitore del Premio Speciale della Giuria all’ottava edizione del Premio Letterario Nazionale Nicola Zingarelli.  La premiazione si terrà la serata del 07 maggio prossimo, al teatro Saverio Mercadante in Cerignola. Al vincitore del premio speciale della giuria sarà assegnata la pergamena con motivazione e un vocabolario della lingua italiana Lo Zingarelli 2016 offerto dalla Zanichelli Editore. Il Premio Letterario Nazionale “Nicola Zingarelli” è un progetto culturale ideato ed organizzato per la prima volta nel 2008 dal Centro Studi “Crescere Leggendo” e dal Circolo di Cerignola (FG) dell’Associazione Culturale “LiberaMente” con lo scopo di contrastare la dispersione scolastica e “distogliere” braccia alla malavita e alla criminalità organizzata in una città che ha offerto i natali all’illustre grande letterato e filologo Nicola Zingarelli. “Emét – il dovere della verità” (Loffredo Editore, marzo 2014) è l’ultimo romanzo di Nicola Viceconti, romanziere italiano dall’animo argentino caratterizzato da profondo impegno civile, trattando soggetti delicati che offrono come sfondo la difesa dei diritti umani. I precedenti romanzi evidenziarono, come tema centrale, la questione dei desaparecidos, vittime della spaventosa dittatura che si abbatté sul Paese sud americano alla fine degli anni settanta. In quest’ultimo romanzo, Viceconti dona ai suoi lettori, tramite una narrazione al limite tra fantasia e realtà, un thriller ricco di suspense, calato in un momento storico dell’Argentina: quello durante il quale numerosi criminali di guerra della Germania nazista approdarono nel Paese. Il romanzo tenta di approfondire quali furono le responsabilità della comunità tedesca in quegli anni difficili e controversi. Il romanzo “Emét – il dovere della verità” è stato recentemente ripubblicato, per la seconda edizione, dalla giovane e dinamica Rapsodia Edizioni.

Nicola Viceconti è autore di altri quattro romanzi, tre dei quali pubblicati contemporaneamente in Italia e in Argentina, distribuiti anche a Cuba (distribuzione Artex) e in Cile (Concepción, libreria “Nuestra América”). Attualmente è socio di 24 marzo Onlus, associazione dedicata al sostegno dei familiari dei desaparecidos. La Camera dei Deputati della Provincia di Buenos Aires, nella seduta del 20 maggio 2015, ha rilasciato a Viceconti il prestigioso riconoscimento di “Visitante Ilustre” per la capacità di mantenere viva la memoria del popolo argentino attraverso i suoi romanzi che rappresentano differenti realtà e momenti storici centrali della cultura contemporanea e politica.

Per ulteriori informazioni sulla premiazione: http://www.premiozingarelli.it

Sinossi

“Helene Sanz, un’anziana diva del teatro tornata a vivere a Buenos Aires, viene a conoscenza di una sconcertante verità su Diego Tomasi, suo marito, vittima nel 1964 di una misteriosa rapina. Le ombre sulla vita privata dell’uomo s’intrecciano con un preciso momento storico dell’Argentina, quello durante il quale numerosi criminali di guerra della Germania nazista approdarono nel paese. Il bisogno di rendere pubblica la verità su tutta la storia assale la donna.

Per farlo Helene si affida ad Alicia Hernandez, una giovane free lance esperta di teatro e sua devota ammiratrice, la quale accetta di buon grado l’opportunità di intervistarla. L’incontro tra le due si protrae per una notte intera, nel corso della quale le parole dell’anziana diva s’intrecciano con quelle della giornalista, portando alla luce il dolore di un vissuto che, seppur per ragioni diverse, si riconduce ad una radice comune.

Riuscirà Helene attraverso l’aiuto di Alicia a trasmettere il senso reale della sua verità?”