162249705_a0337c1b94

 

 

Affermano che

una luce perisce

per ogni cuore…

Che l’esistenza è

una giocata ma che

poi le tolgono

il display…

Ci hanno donato

tessuti e maschere

ed una schizzo

della storia

e noi intanto

dovremmo

allestire in fretta

un vile cabaret

in una città

incatenata

da  colpe

e malversazioni,

ci sono formulari

e mandati

dove impera

l’ oppressione.

 

C’è sesso e morte

dove il sipario

si apre

e il luridume è vario,

ed  i treni partono

in orario ma

con finte destinazioni

ma c’è anche chi

soggiace sorridendo

indossando uno

scollacciato tutù

e sculettando

tutte le sere

in un vile

cabaret.

 

E la donna

brama e sogna

un segreto abbraccio

gelido e concreto

in un crudele

meccanismo

inquieto

che la ignora,

distante.

 

ISKRA

M. C.